segnalazione e -book di Attilio Mangano

(segnalazione) Sul numero 57, uscito in questi giorni, della rivista DALLAPARTEDELTORTO alle pagine 8 e 9  trovi pubblicata  una intervista al sottoscritto  ( culture dell’immaginario,politica e azione sociale)  “ Esce a maggio 2012 un e.book di ATTILIO MANGANO a cura di ROBERTO MORO: Capitalismo e immaginario sociale ( teorie del capitalismo e teorie dell’immaginario), il ’68 di tutti e di nessuno ( … Continua a leggere

PROFILO IDEOLOGICO DEL SECONDO NOVECENTO

PROFILO IDEOLOGICO DEL SECONDO NOVECENTO   DIECI LEZIONI ( CAPITOLI) su   ASCESA, DECLINO E CADUTA DEGLI INTELLETTUALI DI SINISTRA IN ITALIA (1945.-2010)     1.     IL DOPOGUERRA E I “ DIECI INVERNI” DELLA SINISTRA “ L’orologio” di Carlo Levi, “ Il Politecnico” di Vittorini,  nordismo e  meridionalismo, Franco Fortini e i dieci inverni della sinistra, Comunitarisno, liberalismo e terza … Continua a leggere

La mia generazione ha perso ( un carteggio)

V UN CARTEGGIO   Un carteggio di questi ultimi giorni tra alcuni amici ( Franco Toscani, Ennio Abate, Giuseppe Muraca) a proposito della storia fallimentare di un tentativo di rivista ( INOLTRE) che evidenziò  contrasti e polemiche spesso anche personali fra i possibili redattori mi spinge adesso a ritornare sul tema in modo più retrospettivo e generazionale e a sollecitare … Continua a leggere

Per una critica delle teorie del complotto

          ‘ possibile collegare la lezione di René Girard sulle radici religiose del “capro espiatorio” (con il suo retroterra antropologico di teoria dell’odio) con il background mitico delle grandi narrazioni come l’Iliade, interrogarsi sulle ragioni segrete di una fascinazione che ritorna, scavare sul tempo – fuori-tempo di un immaginario del “male” che rivive come destino del … Continua a leggere

Il “Saggio sulla maschera” di Pizzorno – un grande crocevia.

              D. Torniamo alla maschera. Nel saggio viene presentata come uno strumento o una tecnica che l’essere umano usa, anzi crea per riconoscere se stesso e gli altri. O meglio “la sua sola arte”- ti sto citando – “per riconoscere se stesso”. Giusto? R. (….) Direi: per riconoscere qualcuno da presentare pubblicamente. Di un … Continua a leggere

Diego Fusaro e il marxismo

si   Ho seguito a vario titolo il dibattito in corso sul libro di Fusaro, che ringrazio, dall’intervento dell’amico Costanzo Preve all’intervista che la stessa rubrica radiofonica ha fatto all’autore, con inserimento buffo ma gradevolissimo di Benigni .Provo pertanto in qualche modo per quel che mi compete a entrare nel merito del suo lavoro e della sua proposta che punta … Continua a leggere

Rifare la storia? dal comunismo allo stalinismo al grande altro

Una curiosa chicca che può forse aiutare a ridiscutere alcuni aspetti è questaanalisi di Luigi Cavallaro sul MANIFESTO, un testo che rievoca problemistoriografici e teorici che sicuramente appassionarono nel corso degli annisessanta e settanta gran parte di una generazione militante, sia quella checercava un suo diverso comunismo che quelle che a loro volta si scannavano peril filo rosso e per … Continua a leggere

c’era una volta l’operaio massa

Sul quotidiano GLI ALTRI esce oggi, 21 novembre, una bella e assai importanteintervista di ANNA SIMONE al sociologo ALDO BONOMI. ” Sinistra, attentaall’immateriale”, è il titolo. Mi spiace non poterne fare copia perchè non è stato ancora possibile ma provo ariassumere i passaggi essenziali. Alla domanda dell’intervistatrice sull’opportunità di una rivisitazione di cosasia oggi il lavoro Bonomi risponde sollecitando lui … Continua a leggere

La cultura dell’odio

Forse è arrivato il momento di chiedersi come e perchè il veleno culturaledell’ odio si sia diffuso in modo strisciante in larga parte della sinistraeuropeadopo l’11 settembre, dapprima in modo inconsapevole o inconscio, poi comeuna specifica subcultura. Il dato in un certo senso paradossale è che le originidi questo percorso derivano da un bisogno in sé legittimo di prendere ledistanze … Continua a leggere

teorie dell’ossimoro e dintorni

1. Su ” La Repubblica” di sabato 3 Giugno il brillante e caustico EdmondoBerselli ciconsegna un testo che consente a mio parere un tipo di riflessione ulteriore ecome taleviene qui ripreso. Il bersaglio della polemica è appunto il ricorso allaretoricadell’ossimoro, quel tipo di affermazione che dice una cosa e il suo contrario,da parte delcentro sinistra di Prodi. In questo caso … Continua a leggere